Posted on

Azienda USL VdA: in Corte dei Conti volano gli stracci

Azienda USL VdA: in Corte dei Conti volano gli stracci

Dubbi e veleni su perizie, assicurazioni e presunti conflitti di interesse in occasione del giudizio per il danno medico che sarebbe stato causato dai ginecologi Mauro Paillex e Giuseppe Cannizzo

Guerra tra medici valdostani su attendibilità delle consulenze prodotte e conflitti di interesse, applicazione nell’ambito di una procedura transattiva di risarcimento di un presunto contratto di assicurazione sbagliato, se non addirittura nullo perché scaduto, con conseguenti responsabilità amministrative da parte dell’Azienda Usl della Valle d’Aosta e una donna che, nell’ottobre del 2006, rischiò di morire per via di un parto cesareo a cui seguirono diverse complicanze.
E’ quanto emerso giovedì durante l’udienza fiume convocata presso la Sezione giurisdizionale della Corte dei Conti della Valle d’Aosta, in cui il procuratore regionale Claudio Chiarenza ha contestato un danno erariale di complessivi 105.000 euro al ginecologo Mauro Paillex (70.000 euro) e all’attuale primario del reparto di Ostetricia e Ginecologia, Giuseppe Cannizzo (35.000 euro), che a un certo punto dell’udienza è sbottato: «Mi trovo a processo dopo aver contribuito a salvare la vita a quella donna, lo trovo semplicemente allucinante».
Uno sfogo, quello del primario del Beauregard, che gli è costato l’allontanamento dall’aula da parte del presidente del collegio Gianfranco Bussetti.
Maggiori dettagli sul numero di Gazzetta Matin in edicola lunedì 26 maggio 2014.
(pa.ba.)

Condividi

LAST NEWS