Posted on

Consiglio Valle: il Pd chiede di sciogliere le società per università e ospedale

Consiglio Valle: il Pd chiede di sciogliere le società per università e ospedale

Critico sui costi il consigliere Jean-Pierre Guichardaz: 600 mila euro all'anno per il personale e oltre il doppio di finanziamenti per far funzionare le società Nuv e Coup

Il Pd-Sinistra VdA fa le pulci in Consiglio alle società di scopo Nuv e Coup, l’una per la realizzazione della nuova università e l’altra per l’ampliamento dell’ospedale Umberto Parini. A illustrare l’interpellanza è Jean-Pierre Guichardaz, snocciolandone i costi: «I due amministratori unici Bruno Milanesio e Paolo Giunti – 95 mila euro all’anno fino al 2012 e 85 mila euro dal 2013 -, per il funzionamento della Coup se ne vanno 700 mila euro e per la Nuv 630 mila euro all’anno, il personale costa 200 mila euro all’anno e per l’acquisto degli uffici delle due società se ne sono andati 800 mila euro per quattrocento metri quadrati». Punta il dito sulla trasparenza: «Non è dato sapere le modalità né dei consulenti né dei dipendenti, non si conoscono i criteri di selezione dei fornitori né delle assunzioni». Per Guichardaz «le funzioni dovrebbero tornare agli uffici regionali: risparmieremmo 600 mila euro all’anno e ne guadagneremmo in efficienza».
A rispondere il presidente Augusto Rollandin che alla premessa «le società Coup rispondono a criteri di trasparenza, comunicazione così come vuole la legge» fa seguire le cifre: quattro assunti a tempo indeterminato sia al Nuv sia al Coup per un totale di 400 mila euro annui di stipendi, manager esclusi. Dell’acquisto degli uffici dice: «Le sedi delle due società contrariamente a quanto ipotizzato dalla domanda, sono state reperite proprio nell’ambito del patrimonio già di proprietà di società collegate all’Amministrazione regionale, erano fino a dicembre 2009 la sede della Pila».
(danila chenal)

Condividi

LAST NEWS