Posted on

Sarre: il Consiglio comunale conferma all’unanimita’ la decisione di abbandonare la Grand Paradis

"Indietro non si torna"; l'intenzione e' di aderire all'ambito territoriale ottimale della Plaine; la decisione ora spettera' alla Giunta regionale

"Indietro non si torna"; l'intenzione e' di aderire all'ambito territoriale ottimale della Plaine; la decisione ora spettera' alla Giunta regionale

Ricevuto il rifiuto di Jovencan, Gressan e Charvensod prima, e della Comunita’ montana Mont Emilius poi, il Consiglio comunale di Sarre conferma all’unanimita’ la decisione assunta il 21 agosto scorso, ovvero quella di abbandonare la Comunita’ montana Grand Paradis a 14 anni dal suo ingresso.
Insomma, Sarre non vuole tornare indietro, e lo fa perche’ “dobbiamo dare delle risposte ai nostri cittadini”, che hanno manifestato – via via in misura sempre maggiore – “evidenti resistenze alla nuova organizzazione” introdotta con l’ingresso nella Grand Paradis nel 2000.
Sarre parla di “decisione difficilmente condivisibile”, quella con la quale il Consiglio dei sindaci della Mont Emilius ha rigettato la sua richiesta di ingresso, confermando di voler aderire all’ambito territoriale ottimale della Plaine e di voler organizzare prossimamente un incontro pubblico rispetto al tema.
D’altra parte, precisa il sindaco Roberto Vallet, “le proposte delle nuove associazioni di comuni nella Mont Emilius e nella Grand Paradis non ricomprendono Sarre, quindi presenteremo la nostra posizione alla Regione, che dovra’ poi esprimersi in merito, nella speranza che possa avviare con noi un confronto a riguardo”.
(pa.ba.)

Condividi

LAST NEWS

Mercato Europeo di Aosta: si alza il sipario sulla tre giorni di gusti e oggetti da 30 paesi


Taglio del nastro per l'iniziativa che che andrà in scena fino a domenica 2 ottobre in piazza...

Posted by on