Posted on

Costi politica: un ordine del giorno dell’Uvp per tagliare stipendi e incarichi

Costi politica: un ordine del giorno dell’Uvp per tagliare stipendi e incarichi

Il gruppo dell'Union valdotaine progressiste chiede l'istituzione immediata di un tavolo di lavoro che proceda alle riduzioni che non escludono, oltre ai politici, l'apparato pubblico e para-pubblico

In Consiglio Valle è chiamato ad approvare il bilancio di previsione dell’assemblea regionale e contestualmente arriva un ordine del giorno dell’Union valdôtaine progressiste per la riduzione dei costi della democrazia – politici, dirigenti e apparato amministrativo nessuno escluso dalle sforbiciate – che impegna il presidente del Consiglio Marco Viérin a costituire un gruppo di lavoro – entro e non oltre la seduta del bilancio della Regione – che valori nell’ottica di «ridurre sin da subito il numero degli assessori regionali, dei consiglieri regionali, di intervenire sulla razionalizzazione dei costi e dei compensi, in particolare delle figure apicali dell’Assemblea, ridurre gli emolumenti per quanto riguarda gli enti locali, in particolare il Comune di Aosta».
I consiglieri dell’Uvp chiedono inoltre che il tavolo di lavoro affronti i costi dell’apparato pubblico e para-pubblico con il compito di «tagliare i compensi, i premi e benefit dei manager e dirigenti delle società partecipate, di enti e fondazioni regionali; di ridurre il costo dell’apparato amministrativo, in particolare del costo e numero dei dirigenti regionali, di comparto e della sanità; di vietare il cumulo di cariche e nomine retributive derivanti dalla pubblica amministrazione».
(danila chenal)

Condividi

LAST NEWS