Posted on

Alluvione in Sardegna, un’aostana accusata di omicidio colposo

Alluvione in Sardegna, un’aostana accusata di omicidio colposo

In qualità di proprietaria della villetta di Arzachena nel cui seminterrato annegarono in quattro, ha ricevuto l'avviso di conclusione delle indagini preliminari dalla Procura di Tempio Pausania

A poco più di un anno dall’alluvione in Sardegna del novembre del 2013, con il ciclone Cleopatra che seminò morte e distruzione in particolare tra Olbia e Tempio, il procuratore capo di Tempio Pausania, Domenico Fiordalisi, ha notificato gli avvisi di conclusione delle indagini preliminari a una trentina di indagati, tra i quali figura anche il nome di un’aostana: l’imprenditrice Nicolina Poggianti, 68 anni, residente sulla collina del Capoluogo.
Nel seminterrato della sua villetta di Lu Mulinu, ad Arzachena, trovò la morte un’intera famiglia di brasiliani a seguito dell’esondazione del Rio San Giovanni.
Nella foto l’ingresso del seminterrato dove morì la famiglia Passoni.
Maggiori dettagli sul numero di Gazzetta Matin in edicola lunedì 19 gennaio 2015.
(pa.ba.)

Condividi

LAST NEWS
Consiglio Aosta: solidarietà ai lavoratori della Cogne, ma solo da minoranze e Luciano Boccazzi

Consiglio Aosta: solidarietà ai lavoratori della Cogne, ma solo da minoranze e Luciano Boccazzi


Bocciato l'ordine del giorno presentato dalla Lega: della maggioranza vota a favore solamente il...

Posted by on