Posted on

Sanità: dal primo marzo si pagherà il ticket da 25 euro sui codici bianchi del Pronto Soccorso

Sanità: dal primo marzo si pagherà il ticket da 25 euro sui codici bianchi del Pronto Soccorso

A partire da domenica prossima, una quota fissa aggiuntiva di 15 euro si pagherà sulle prestazioni di diagnostica strumentale o di laboratorio, in aggiunta al ticket da 10 euro introdotto a gennaio sulle ricette di importo pari o superiore a venti euro

A partire da domenica primo marzo, per gli accessi in Pronto Soccorso codificati come codice bianco è previsto il pagamento di un ticket da 25 euro che si applica a tutti gli utenti, siano essi iscritti o non iscritti al Servizio Sanitario Nazionale, italiani o stranieri, indipendentemente delle esenzioni in possesso. Il ticket si applica a tutte le tipologie di pronto soccorso: generale, pediatrico, ostetrico-ginecologico, ortopedico e psichiatrico. Lo ha stabilito la delibera di Giunta 156 del 6 febbraio scorso che intende così mettere un freno all’utilizzo inappropriato del Pronto Soccorso, dissuadendo gli utenti a utilizzalo con leggerezza, qualora le prestazioni non siano realmente urgenti.
Altra novità dal primo marzo è la quota fissa aggiuntiva di 15 euro sulle prestazioni di diagnostica strumentale e di laboratorio a più alto costo e impatto tecnologico o organizzativo, in aggiunta al ticket di 10 euro sulle ricette di importo pari o superiore a 20 euro. Le prestazioni erogate dal primo marzo in avanti, anche se prenotate in data antecedente, dovranno essere integrate della nuova quota fissa. L’elenco dettagliato delle prestazioni di diagnostica strumentale e di laboratorio per le quali è dovuta la quota fissa aggiuntiva di 15 euro è affisso in tutte le sedi sanitarie; le principali sono ecocardio, ecocolordoppler, risonanza magnetica, Tac ed elettromiografia.
(re.newsvda.it)

Condividi

LAST NEWS