Posted on

Sarre: bocciata la rotonda sulla SS 26, insediamento commerciale a rischio

Sarre: bocciata la rotonda sulla SS 26, insediamento commerciale a rischio

Arrivata nei giorni scorsi la doccia gelata in municipio: l'Anas ha cassato il progetto definitivo di La Grenade

Dopo una battaglia durata diversi anni a suon di carte bollate, tra Tar e Consiglio di Stato che alla fine sembravano aver dato ragione al Comune di Sarre sulle rimostranze avanzate da alcune imprese edili operanti nella zona, la doccia gelata per l’amministrazione comunale castellana è giunta alcuni giorni fa, quando il Compartimento regionale dell’Anas ha bocciato il progetto definitivo per la realizzazione di una rotatoria sulla strada statale 26 a La Grenade, a ridosso del confine est con Aosta.
Un progetto da poco più di due milioni e mezzo di euro, quello della rotonda, di fatto propedeutico a un eventuale insediamento commerciale a sud della strada statale 26, verso l’area demaniale sul lungo Dora, motivo per cui – bocciata la rotatoria – anche il progetto dell’area commerciale pare ora a rischio.
«Ne prendiamo atto, cercheremo comunque di sollecitare ancora una volta l’interlocutore per sedersi attorno a un tavolo con noi e cercare di individuare una via d’uscita a questa situazione», spiega l’assessore alla mobilità e reti tecnologiche di Sarre, Domenico Salvador.
Maggiori dettagli sul numero di Gazzetta Matin in edicola lunedì 2 marzo 2015.
(pa.ba.)

Condividi

LAST NEWS