Posted on

Verso Expo 2015: si è dimesso il consigliere Roberto Cognetta

Verso Expo 2015: si è dimesso il consigliere Roberto Cognetta

Ancora bufera su Expo VdA; appena nominato il nuovo presidente, se ne va in polemica il pentastellato, puntando il dito contro l'assessorato al Turismo

E’ di nuovo bufera su Expo VdA, la società di scopo creata per traghettare la nostra regione verso Expo Milano. Appena nominato il nuovo presidente, ecco che si dimette uno dei due consiglieri di amministrazione, Roberto Cognetta, consigliere del Movimento 5 Stelle. Neanche a dirlo, in polemica.
Per motivare la sua scelta, Cognetta parte da lontano, dalla decisione circa i consiglieri da includere nella società, fino all’assegnazione della sede e dei dipendenti da ‘distaccare’ fino alla fine 2017, quando il compito della società di scopo si esaurirà.
Poi, il j’accuse pesante all’assessorato al Turismo e lo stesso Cognetta che rivela di aver pensato da tempo alle dimissioni, ma di essere stato anticipato dall’ormai ex presidente di Expo VdA Leonardo La Torre. Dice Cognetta: «Per tutto il periodo da novembre a oggi, ho assistito a diverse e continue discussioni tra i diversi Assessorati rispetto alle varie iniziative che si volevano portare avanti, come il fuori EXPO, il sito internet, la app, la filosofia di promozione della Valle d’Aosta attraverso un unico messaggio, e così via. Ho visto il tentativo di utilizzare le risorse della società per pagare iniziative dell’Assessorato al turismo e su queste cose mi sono sempre trovato in disaccordo con i Consiglieri espressione della maggioranza regionale. Quando il Consigliere La Torre ha presentato le proprie dimissioni, mi ha colto di sorpresa anticipandomi. Più volte gli avevo fatto presente che non si poteva andare avanti così, appariva evidente che le diatribe interne alla maggioranza impedivano alla società di operare per ottenere il massimo per questo evento unico.

La Valle d’Aosta non ha bisogno di tutto questo, non ha bisogno di Assessori che, dopo anni passati a non fare nulla, si offendono se qualcuno lavora al posto loro. Faccio ora questo passo, perché se mi fossi dimesso prima ci sarebbe stato il commissariamento della società; ho avuto mercoledì 18 un lungo colloquio con l’azionista di riferimento, dopo l’Assemblea dei soci, e non ho visto la volontà di mettere fine a questa diatriba interna alla maggioranza».
«Oggi – prosegue Cognetta – è stato nominato un nuovo presidente del CdA espressione della maggioranza regionale a cui ho già fornito diverse indicazioni sullo stato delle cose e gli auguro un proficuo lavoro, sperando che non diventi l’ennesima vittima politica di faide interne».
Nella foto, il consigliere M5S Roberto Cognetta.
(re.newsvda.it)

Condividi

LAST NEWS