Posted on

Tsan: allo Châtillon il 24° Trofeo delle Età della paletoù

Tsan: allo Châtillon il 24° Trofeo delle Età della paletoù

Sconfitto in finale il quintetto del Montjovet II, stop in semifinale per Verrayes IV e St-Christophe; il 6° Master a Fabrizio Perret di Challand; domenica sui campi regionali di Brissogne finale scudetto tra Verrayes I e Montjovet I

Dopo i trionfi conquistati nel 2005, 2007 e 2009, a distanza di sei anni dall’ultimo successo, è stata la squadra dello Châtillon ad affermarsi ieri, martedì 2 aprile, nella 24ª edizione del Trophée des Ages di tsan, kermesse a cui hanno preso parte complessivamente 67 organici, dei quali 17 femminili.
Il quintetto composto da Gilles Roux, Laurent Vittaz, Christian e Mattia Dujany e Fabrizio Monet (nella FOTO di Michel Prodoti, il momento della premiazione insieme al presidente dell’Assotchachòn Valdoténa Tsan, Elia Saluard) in finale è riuscito ad avere la meglio 734-560 sul Montjovet II di René Priod, Marcel Péaquin, Patrick Surroz, Elio Dallod e Luca Carlon, riscattando così la cocente delusione di appena qualche giorno prima, con la semifinale di serie A del 67° Campionato primaverile persa 2215-1795 contro il Verrayes I. Sul terzo gradino del podio ha chiuso il Verrayes IV di Claudio e Didier Colombin, Diego Foudon, Davide Petey ed Elvis Berga, che nella finalina di consolazione ha svettato 715-692 al cospetto del St-Christophe composto da Simone Martini, André Philippot, Fabio Pasquettaz, Alessandro Noussan e Joël Voyat.
In campo femminile la vittoria è andata per la terza volta nella storia – dopo i trionfi del 2011 e 2014 – al St-Vincent, sceso in campo con la stessa formazione dello scorso anno (Francesca e Valeria Isabellon, Alessia Vout, Karen e Hilary Fosson). Nella finale al cardiopalma battute per appena 12 metri (408-396) le storiche rivali dello Challand-St-Anselme.
Nel sesto ‘Master de la paletoù’ – dopo un 2° e un 3° posto nelle ultime edizioni – il giocatore dello Challand-St-Anselme I, Fabrizio Perret, si è aggiudicato il trofeo con 292 metri, tre in più di Remy Péaquin del Montjovet I e cinque in più del sorprendente diciottenne del Brisma, Arnaud Marcoz.
Tra i 372 giocatori impegnati nelle tre ‘paletoù’ dell’individuale, infine, a vincere a livello assoluto sono stati Jeil Péaquin del Montjovet I e Joël Voyat del St-Christophe I con 357 metri, uno in più di Denis Perrin dello Chambave I e tre in più di Remy Péaquin del Montjovet I.

GLI INCONTRI DEL FINE SETTIMANA
Il fine settimana del 6 e 7 giugno farà di fatto calare il sipario sulla 67ª edizione del Campionato primaverile di tsan.
Domenica 7, a partire dalle 13.30 sui campi regionali di Brissogne, i campioni in carica del Verrayes I cercheranno di conquistare per la seconda volta consecutiva lo scudetto al cospetto – ancora una volta – degli sfidanti del Montjovet I. La ‘pertse’ è andata al Verrayes I, che insegue la quindicesima stella della sua storia, mentre il Montjovet I vorrebbe ritornare a un successo che manca dal 2013.
Sempre domenica, ma a Breil di Nus, si terrà la finale di serie C tra il Verrayes III e lo Challand-St-Anselme III, due collettivi che nel 2016 militeranno in serie B. Il giorno precedente, sabato 6 giugno, sul nuovissimo campo di Brusson, le squadre giovanili di Châtillon e Brisma daranno vita alla finalissima Juniores.
(pa.ba.)

Condividi

LAST NEWS