Posted on

Corsa in montagna: l’UTMB® apre alle giovani leve

Corsa in montagna: l’UTMB® apre alle giovani leve

Nel programma 2015 inserito l'Hashtag Youth Chamonix Courmayeur, che comprende un "Défi Sportif" e un "Vidéo Contest" per gli atleti tra i 16 e i 19 anni

L’Ultra Trail du Mont Blanc si arricchisce ulteriormente. Il programma della grande kermesse attorno alla montagna più alta d’Europa apre le sue porte anche ai giovani talenti del trail. Dall’agosto 2015, infatti, il calendario dell’UTMB comprenderà anche la Hashtag Youth Chamonix Courmayeur, iniziativa dedicata a chi è troppo “anziano” per partecipare alle mini gare, ma non abbastanza “vecchio” per iscriversi a una delle gare dell’UTMB®.
La #YCC, organizzata in collaborazione con l’UCPA e il Comune di Courmayeur, è riservata agli atleti tra i 16 e i 19 anni (appartenenti alle categorie Cadetti e Juniores) e comprenderà un “Défi Sportif” e un “Vidéo Contest”. La sfida sportiva si dividerà in due: martedì martedì 25 agosto ci sarà il prologo a Chamonix su un anello di 700 metri da ripetere tre volte; mercoledì 26 a Courmayeur andrà in scena un trail di 15 km con 1.100 metri di dislivello positivo in totale autonomia con barriera oraria di 4 ore. Per quanto riguarda il Vidéo Contest, invece, entro mezzogiorno del 28 agosto i giovani trailers devono realizzare (da soli o in squadra) un video o un diaporama di massimo 3 minuti. Il tema è libero, ma la produzione dovrà mettere in evidenza i valori del trail running, raccontando una storia, sotto forma di fiction, documentario, testimonianza, reportage filmato o animazione, in tono umoristico o critico. I video verranno poi ritrasmessi sui social network; quelli premiati saranno diffusi su uno schermo gigante durante le premiazioni, previste per sabato 29 a Chamonix nella place du Triangle de l’Amitié a Chamonix.
Le iscrizioni (200 i concorrenti che verranno accettati) si chiuderanno il 10 luglio; la quota è di 30 euro, 1.5 dei quali saranno destinati all’eco partecipazione. Per gli organizzatori dell’UTMB®, infatti, la preservazione dell’ambiente è stata, fin dall’inizio, una priorità assoluta che li ha continuamente spinti a cercare di minimizzare, valutare e controllare l’impatto delle gare sull’ambiente e a sensibilizzare su questo problema, concorrenti, accompagnatori e abitanti locali. E i risultati non sono certo mancati, sia per quanto riguarda i trasporti, la comunicazione, la gestione dei rifiuti, che per la protezione degli ambienti naturali.
(d.p.)

Condividi

LAST NEWS
L’agosto di Etroubles si riaccende con Avant Tout Musique

L’agosto di Etroubles si riaccende con Avant Tout Musique


Il 10, 17 e 24 prosegue la kermesse musicale che si sta rivelando l'evento fiore all'occhiello...

Posted by on