Posted on

Tentato omicidio: la testimonianza choc di chi ha salvato la vita del 27enne aostano

Tentato omicidio: la testimonianza choc di chi ha salvato la vita del 27enne aostano

«Io e un mio amico stavamo passando sulla passerella per recuperare l'auto al Montfleury; a un certo punto abbiamo visto uno dei due ragazzi spingere l'altro fuori dalla ringhiera del ponte sulla Dora, ci siamo lanciati per afferrarlo dai jeans»

Scena da brivido, quella avvenuta la notte scorsa, poco prima delle 2, sulla passerella che unisce l’area verde di Gressan al Montfleury di Aosta, con due giovani aostani, Noureddine Jarfani di 21 anni e un 27enne a darsele di santa ragione per un accendino negato all’esterno della discoteca Momà, dove si stava tenendo una serata.
Al centro del ponte, a un certo punto, Jarfani ha provato a buttare in Dora il contendente, salvato dal provvidenziale arrivo di due ragazzi.
«Io e un mio amico stavamo andando a recuperare l’automobile al Montfleury, quando ci siamo accorti che, proprio al centro della passerella, c’erano tre giovani, due dei quali se le stavano dando di santa ragione», ha dichiarato uno dei due ‘passanti’ – un buttafuori 26enne che ha preferito mantenere l’anonimato – che ha letteralmente salvato la vita al 27enne. «A quel punto ci siamo avvicinati velocemente a entrambi, che tra l’altro conosco, quando abbiamo notato uno dei due, a petto nudo, spingere fuori dalla ringhiera del ponte l’altro ragazzo. E’ lì che io e il mio amico ci siamo lanciati per salvarlo, afferrandolo per i jeans e riuscendo a riportarlo sul ponte. Stava ormai per cadere nel vuoto. Il marocchino nel frattempo si era già un po’ tranquillizzato, fino all’arrivo degli agenti».
Agenti della Squadra volanti della Questura di Aosta che l’hanno arrestato con l’accusa di tentato omicidio. Noureddine Jarfani si trova ora recluso alla casa circondariale di Brissogne.
(pa.ba.)

Condividi

LAST NEWS