Posted on

Radio, la porta del bagno del Vélo su Deejay

Radio, la porta del bagno del Vélo su Deejay

Questa mattina in diretta con il Trio Medusa si è parlato della singolare storia del Café du Vélo

«Questa porta ha girato più di tanta gente», ha scherzato Danilo da Fiumicino, ospite fisso del Trio Medusa su Radio Deejay, che questa mattina ha portato la porta del bagno del Café du Vélo, di Aosta, in trasmissione e ne ha parlato durante la diretta da Roma.
«È una cosa goliardica – scherza René Cuignon, uno dei titolari del locale aostano –, è cominciata in modo naturale che qualcuno la scardinasse perché dava fastidio, e poi è diventata un mini caso, nel senso che ogni venerdì la porta, quasi abitualmente, finiva fuori dal locale. Danilo un sabato è venuto da semplice cliente qui al locale e si è innamorato della storia strana della nostra porta, tanto da volerla a tutti i costi trascinare con sé, non solo a Roma, ma addirittura come special guest nella trasmissione del mattino del Trio Medusa su Radio Deejay».
Quindi ecco il web inondato dalle foto della protagonista a Ponte Milvio e in piazza San Pietro, dove ha potuto incontrare una sorella maggiore come la Porta Santa.
La storia
La storia della porta del bagno del Café du Vélo inizia più di due anni fa, quando, in una serata particolarmente affollata nel locale aostano, Martino Valle, un maestro di sci di Courmayeur, decide di scardinarla perché, vista la folla, il suo aprirsi continuamente provocava qualche disagio. Da quel momento staccare la porta e portarla altrove è diventato uno scherzo goliardico che ha coinvolto sempre più persone. Al Mugello, sulle spiagge della Toscana, in Liguria, la porta va un po’ ovunque e addirittura a Capo Nord, dove, per motivi logistici ci arriva solo un’appendice, la maniglia, portata da Henry Favre con la spedizione in Ape da Aosta al punto più estremo del nord Europa. È però di questa settimana la tappa forse più mediatica del suo strambo viaggio sempre accompagnata dall’aostano Antonio Manara, amico dell’emittente radiofonica da diversi anni.
«Noi scherziamo, ma sono felice che la porta sia sempre in giro, anche perché è piena zeppa di adesivi delle varie realtà valdostane come Three Seasons, AostaValley Freeride, Arnica Design, solo per citarne alcuni, che contribuiscono a far crescere la nostra regione e che meritano di essere esposte mediaticamente», conclude René.
In foto la porta del bagno del Café du Vélo con il Trio Medusa, Danilo da Fiumicino e Antonio Malara
(alessandra borre)

Condividi

LAST NEWS