Posted on

Nuova maggioranza: scelta ambiziosa, rispettosa, difficile

Nuova maggioranza: scelta ambiziosa, rispettosa, difficile

Lo ha detto il presidente della Regione, Augusto Rollandin in aula

Il presidente della Regione, Augusto Rollandin, nel presentare la variazione di programma della nuova maggioranza ha definito la scelta come «ambiziosa perché l’intento è quello di accelerare le procedure per poter fornire risposte rapide e concrete, soprattutto per ciò che concerne il lavoro, i giovani, i disoccupati; ambiziosa perché va in controtendenza: mentre da parte di tanti a livello nazionale c’è la politica spezzatino, in cui le forze si dividono, noi abbiamo scelto di unire, seguendo la logica di portare avanti un progetto a medio e lungo termine.»«È una scelta coraggiosa perché non è contro qualcuno, contiene solo prospettive a favore dei cittadini, legate a esigenze conclamate, decisa ad incidere sul tessuto produttivo regionale.» «È una scelta rispettosa perché oggi ci troviamo a sancire questo accordo a pochi giorni dalla festa della Repubblica e dal 70° della Resistenza: in queste ricorrenze abbiamo sentito declinare il significato dei valori di libertà e autonomia; noi a questi ci ispiriamo e a queste proposte vogliamo dare un senso, sottolineando l’importanza di operare nel rispetto di questi principi e della lunga esperienza che abbiamo ereditato.» «È una scelta difficile perché il momento è ancora critico: la crisi iniziata nel 2008 ha avuto ricadute molto negative su tutti i settori, e malgrado siano passati tanti anni restano problemi aperti, con una situazione economica complicata, con la crescita e l’occupazione che avanzano a piccoli passi, mettendo in evidenza l’esigenza di unire le forze per costruire un progetto comune, che si fonda su basi solide, su un’analisi dettagliata. Serve come rete e collante alle varie disponibilità a lavorare insieme per sfidare questo momento ancora difficile.» «Questa scelta è stata compiuta in tempi non sospetti, non siamo alla vigilia di elezioni. Sappiamo di dover fare l’impossibile per rispettare questo nuovo programma, che costituisce un passaggio importante per sbloccare una serie di questioni.» «Il s’agit d’un défis afin d’être à même de dépasser les difficultés en travaillant de façon constructive pour ce qui est de la macro-région alpine. Le développement de notre Vallée doit être très lié à l’environnement, avec une attention spécifique au fonctionnement des différentes usines, à l’utilisations des énergies renouvelables. Notre intention est de travailler pour une Région à totale production d’énergie non polluante, visant à l’énergie hydroélectrique, visant à relancer le secteur bio en agriculture.» «Le thème important est le respect de nos caractéristiques. En vue des réformes, nous voulons instituer une Commission spéciale pour travailler en tant que constituante, pour préparer des propositions à soumettre au Gouvernement national. Notre engagement est très important à l’égard de notre Statut. Nous voulons œuvrer de sorte que notre Région puisse avoir un label spécifique pour démontrer l’attitude générale des Institutions valdôtaines. Nous travaillons afin d’avoir la force d’être à même de valoriser l’Administration régionale pour dépasser la crise dans tous les secteurs.» (re.newsvda.it)

 

Condividi

LAST NEWS