Pubblicato da il

Aosta: violenza sessuale su minore, il gip convalida l’arresto dei due pakistani

Secondo gli inquirenti, a carico dei due arrestati ci sono gravi indizi di colpevolezza, tra cui un video, trovato sul cellulare di uno dei due, che riprende la scena della violenza

Aosta: violenza sessuale su minore, il gip convalida l’arresto dei due pakistani
Uno dei tanti interventi delle Forze dell'ordine

Aosta: violenza sessuale su minore, il gip convalida l’arresto dei due pakistani. Il gip di Aosta Paolo De Paola ha convalidato l’arresto in carcere per i due uomini di origine pakistana fermati sabato sera con l’accusa di violenza sessuale nei confronti in un ragazzino di 13 anni. Si tratta di Ali Raza, 25 anni, richiedente asilo e Usama Mazhar, 23 anni, titolare di permesso di soggiorno per protezione sussidiaria.

I due pakistani sono stati identificati dalla Polizia nella serata di sabato 9 ottobre, quali responsabili di violenza sessuale ai danni di un ragazzo minorenne.

I fatti contestati

I due avrebbero trascorso il pomeriggio con un tredicenne aostano, bevendo alcolici. In serata avrebbero quindi consumato un rapporto sessuale. A notare il fatto è stata una donna che ha chiamato le forze dell’ordine. La polizia è risalita ai due uomini grazie alla testimonianza della vittima, che ne ha fatto i loro nomi e alle immagini delle telecamere di videosorveglianza della zona. Secondo gli inquirenti, a carico dei due arrestati ci sono gravi indizi di colpevolezza, tra cui un video, trovato sul cellulare di uno dei due, che riprende la scena della violenza.

Zona pericolosa

I fatti sono avvenuti la sera dell’8 ottobre, intorno alla mezzanotte, nella zona compresa tra piazza Manzetti e via Carrel, ad Aosta.

Si tratta della stessa zona oggetto di numerose segnalazioni e di una recente inchiesta di Gazzetta Matin che aveva messo in luce una situazione di pericolosità per la presenza di persone senza fissa dimora, di spacciatori e di persone che si prostituivano all’interno dei locali del parcheggio di via Carrel.

(re.aostanews.it)

Condividi

ULTIME NEWS