Posted on

Rifiuti: il Corpo forestale non ha rilevato irregolarità alla discarica di Brissogne

I controlli scattati all'alba dopo la denuncia di Valle Virtuosa relativa al presunto smaltimento illecito di materia; tra qualche giorno gli esiti delle analisi dell'Arpa sulla presenza di contaminanti

I controlli scattati all'alba dopo la denuncia di Valle Virtuosa relativa al presunto smaltimento illecito di materia; tra qualche giorno gli esiti delle analisi dell'Arpa sulla presenza di contaminanti

«Dagli accertamenti sui rifiuti oggetto della segnalazione di Valle Virtuosa non sono emerse irregolarità. Il materiale, in parte rifiuto speciale, era accompagnato dalla documentazione richiesta». A parlare Flavio Vertui, comandante del Corpo forestale della Valle d’Aosta, impegnato con i suoi uomini e i tecnici dell’Arpa dall’alba alla discarica di Brissogne per fare chiarezza sulla segnalazione dell’associazione ambientalista relativa al presunto smaltimento illecito di alcuni rifiuti nel centro di conferimento alle porte di Aosta. «Ora l’Arpa verificherà che non ci siano contaminanti». L’esito delle analisi sarà reso noto tra qualche giorno. Conclude Vertui: «con Arpa procediamo periodicamente e verifiche e non sono mai emerse irregolarità».
Respingendo «le insinuazioni circa lo smaltimento di rifiuti pericolosi» precisazioni arrivano dal direttore del Centro di conferimento di Brissogne, l’ingegner Alessandro Carena: «dai controlli amministrativi effettuati all’ingresso del Centro regionale il giorno 26 marzo risulta che i rifiuti fotografati in discarica provenivano da un insediamento produttivo trasportati da un soggetto regolarmente iscritto all’Albo Gestori Ambientali e con la documentazione di accompagnamento prevista dalla normativa. Durante i controlli tecnici è emerso che i rifiuti di materiale plastico non erano avviabili al recupero». Precisa infine Carena che «dal primo giugno prossimo tutti i polimeri – imballaggi e no – verranno avviati al recupero previa selezione negli impianti fuori Valle. Pertanto, la nostra società ha operato nel rispetto della normativa in quanto si tratta di smaltimento di rifiuti ingombranti che rientrano nell’elenco dei rifiuti ammissibili in discarica regionale di Brissogne».
(danila chenal)

Condividi

LAST NEWS