30 novembre 2018

Condividi

20 novembre 2017

Condividi

object(WP_Query)#2167 (51) { ["query_vars"]=> array(65) { ["category_name"]=> string(15) "la-buona-cucina" ["error"]=> string(0) "" ["m"]=> string(0) "" ["p"]=> int(0) ["post_parent"]=> string(0) "" ["subpost"]=> string(0) "" ["subpost_id"]=> string(0) "" ["attachment"]=> string(0) "" ["attachment_id"]=> int(0) ["name"]=> string(0) "" ["static"]=> string(0) "" ["pagename"]=> string(0) "" ["page_id"]=> int(0) ["second"]=> string(0) "" ["minute"]=> string(0) "" ["hour"]=> string(0) "" ["day"]=> int(0) ["monthnum"]=> int(0) ["year"]=> int(0) ["w"]=> int(0) ["tag"]=> string(0) "" ["cat"]=> int(188) ["tag_id"]=> string(0) "" ["author"]=> string(0) "" ["author_name"]=> string(0) "" ["feed"]=> string(0) "" ["tb"]=> string(0) "" ["paged"]=> int(0) ["meta_key"]=> string(0) "" ["meta_value"]=> string(0) "" ["preview"]=> string(0) "" ["s"]=> string(0) "" ["sentence"]=> string(0) "" ["title"]=> string(0) "" ["fields"]=> string(0) "" ["menu_order"]=> string(0) "" ["embed"]=> string(0) "" ["category__in"]=> array(0) { } ["category__not_in"]=> array(0) { } ["category__and"]=> array(0) { } ["post__in"]=> array(0) { } ["post__not_in"]=> array(0) { } ["post_name__in"]=> array(0) { } ["tag__in"]=> array(0) { } ["tag__not_in"]=> array(0) { } ["tag__and"]=> array(0) { } ["tag_slug__in"]=> array(0) { } ["tag_slug__and"]=> array(0) { } ["post_parent__in"]=> array(0) { } ["post_parent__not_in"]=> array(0) { } ["author__in"]=> array(0) { } ["author__not_in"]=> array(0) { } ["post_status"]=> string(7) "publish" ["ignore_sticky_posts"]=> bool(false) ["suppress_filters"]=> bool(false) ["cache_results"]=> bool(true) ["update_post_term_cache"]=> bool(true) ["lazy_load_term_meta"]=> bool(true) ["update_post_meta_cache"]=> bool(true) ["post_type"]=> string(0) "" ["posts_per_page"]=> int(10) ["nopaging"]=> bool(false) ["comments_per_page"]=> string(2) "50" ["no_found_rows"]=> bool(false) ["order"]=> string(4) "DESC" } ["tax_query"]=> object(WP_Tax_Query)#5581 (6) { ["queries"]=> array(1) { [0]=> array(5) { ["taxonomy"]=> string(8) "category" ["terms"]=> array(1) { [0]=> string(15) "la-buona-cucina" } ["field"]=> string(4) "slug" ["operator"]=> string(2) "IN" ["include_children"]=> bool(true) } } ["relation"]=> string(3) "AND" ["table_aliases":protected]=> array(1) { [0]=> string(23) "wp_2_term_relationships" } ["queried_terms"]=> array(1) { ["category"]=> array(2) { ["terms"]=> array(1) { [0]=> string(15) "la-buona-cucina" } ["field"]=> string(4) "slug" } } ["primary_table"]=> string(10) "wp_2_posts" ["primary_id_column"]=> string(2) "ID" } ["meta_query"]=> object(WP_Meta_Query)#5580 (9) { ["queries"]=> array(0) { } ["relation"]=> NULL ["meta_table"]=> NULL ["meta_id_column"]=> NULL ["primary_table"]=> NULL ["primary_id_column"]=> NULL ["table_aliases":protected]=> array(0) { } ["clauses":protected]=> array(0) { } ["has_or_relation":protected]=> bool(false) } ["date_query"]=> bool(false) ["post_count"]=> int(2) ["current_post"]=> int(-1) ["in_the_loop"]=> bool(false) ["comment_count"]=> int(0) ["current_comment"]=> int(-1) ["found_posts"]=> int(0) ["max_num_pages"]=> float(0) ["max_num_comment_pages"]=> int(0) ["is_single"]=> bool(false) ["is_preview"]=> bool(false) ["is_page"]=> bool(false) ["is_archive"]=> bool(true) ["is_date"]=> bool(false) ["is_year"]=> bool(false) ["is_month"]=> bool(false) ["is_day"]=> bool(false) ["is_time"]=> bool(false) ["is_author"]=> bool(false) ["is_category"]=> bool(true) ["is_tag"]=> bool(false) ["is_tax"]=> bool(false) ["is_search"]=> bool(false) ["is_feed"]=> bool(false) ["is_comment_feed"]=> bool(false) ["is_trackback"]=> bool(false) ["is_home"]=> bool(false) ["is_404"]=> bool(false) ["is_embed"]=> bool(false) ["is_paged"]=> bool(false) ["is_admin"]=> bool(false) ["is_attachment"]=> bool(false) ["is_singular"]=> bool(false) ["is_robots"]=> bool(false) ["is_posts_page"]=> bool(false) ["is_post_type_archive"]=> bool(false) ["query_vars_hash":"WP_Query":private]=> string(32) "8225e586bbe6457a45e9ab960e168db8" ["query_vars_changed":"WP_Query":private]=> bool(true) ["thumbnails_cached"]=> bool(true) ["stopwords":"WP_Query":private]=> NULL ["compat_fields":"WP_Query":private]=> array(2) { [0]=> string(15) "query_vars_hash" [1]=> string(18) "query_vars_changed" } ["compat_methods":"WP_Query":private]=> array(2) { [0]=> string(16) "init_query_flags" [1]=> string(15) "parse_tax_query" } ["query"]=> array(1) { ["category_name"]=> string(15) "la-buona-cucina" } ["request"]=> string(366) "SELECT SQL_CALC_FOUND_ROWS wp_2_posts.ID FROM wp_2_posts LEFT JOIN wp_2_term_relationships ON (wp_2_posts.ID = wp_2_term_relationships.object_id) WHERE 1=1 AND ( wp_2_term_relationships.term_taxonomy_id IN (188) ) AND wp_2_posts.post_type = 'post' AND ((wp_2_posts.post_status = 'publish')) GROUP BY wp_2_posts.ID ORDER BY wp_2_posts.post_date DESC LIMIT 0, 10" ["posts"]=> &array(2) { [0]=> object(WP_Post)#5585 (24) { ["ID"]=> int(69259) ["post_author"]=> string(1) "4" ["post_date"]=> string(19) "2018-11-30 19:27:48" ["post_date_gmt"]=> string(19) "2018-11-30 18:27:48" ["post_content"]=> string(4060) "

Punto Pasta Aosta: passione, qualità, stagionalità

Quando il sapore della tradizione incontra la forza dell’innovazione il risultato è letteralmente “da leccarsi i baffi”. È quello che accade da Punto Pasta, lo storico laboratorio artigianale di pasta fresca nel centro di Aosta a pochi passi dalla Porta Praetoria, che ha da poco cambiato gestione. «La nostra grande passione per il cibo - spiega Gianluca Danieli, titolare di Punto Pasta insieme al socio Stefano di Marco - ci ha proprio portati a entrare in un mondo dove sei al limite tra quello che è il discorso della ristorazione e quello dell’artigianato. Entrambi venivamo dalla ristorazione, ma nel laboratorio crei fisicamente qualcosa tutti i giorni, crei il tuo prodotto dal nulla. Vedere i clienti soddisfatti delle nostre creazioni è per noi motivo di orgoglio». Nel mese di settembre 2017 Gianluca e Stefano iniziano a fare “gli apprendisti” per i vecchi proprietari del pastificio, Sandro e Ernesta che a causa dell’età non si sentivano più di portare avanti la loro attività. «Abbiamo avuto la fortuna di avere un maestro pastaio al nostro fianco che ci ha introdotto in questo mondo. Sandro, finito nella guida “Il Golosario” per i suoi ravioli ripieni di patate e baccalà, ci ha insegnato cose semplici ma molto importanti, tra cui tanti trucchi del mestiere, prima di lasciare a noi le redini del laboratorio». La tradizione di Sandro si è sposata quindi con la spinta innovatrice di Gianluca e Stefano, che cercano di portare nel loro lavoro un pizzico di creatività: «La pasta ripiena ad esempio è la sintesi perfetta fra cucina e laboratorio. La preparazione della pasta è, di per sé, molto tecnica perché devi rispettare i pesi e le giuste proporzioni. Devi fare cose “scritte”, non puoi prenderti delle libertà. La nostra creatività emerge quindi al momento della preparazione del ripieno: questo autunno abbiamo sperimentato ad esempio il ripieno speck e porcini o speck e brie».

Tagliolini, tagliatelle, ravioli  e...

Tante sono le proposte del Punto Pasta: dalla classica pasta fresca, come tagliolini e tagliatelle, ai ravioli ripieni di verdure di stagione, ai cappelletti, plin, pasta trafilata al bronzo e gnocchi realizzati utilizzando unicamente farina e patate. «Lavoriamo tantissimo con le verdure seguendo il più possibile la stagionalità degli alimenti e scegliamo accuratamente gli ingredienti dei nostri ripieni puntando sulla qualità dei prodotti». Accanto a esperimenti come i ravioli di magro con il carciofo, da Punto Pasta si possono trovare ricette più classiche come i ripieni, di tradizione mantovana, con zucca, amaretti, mostarda di mele e zest di limone. «Cerchiamo anche di invogliare i nostri clienti a sperimentare: i ravioli ripieni di ricotta e spinaci, ad esempio, sono immancabili. Vogliamo portare la nostra clientela ad aprirsi anche a nuove esperienze di gusto».

Le specialità per Natale

Per Natale, oltre alle preparazioni classiche come i ravioli al brasato, Gianluca e Stefano prepareranno ripieni di branzino e orata o salmone e aneto. Da Punto Pasta è possibile inoltre trovare prodotti di gastronomia come insalata russa, vitello tonnato, peperoncini ripieni. In estate, quando le verdure sono abbondanti, si trovano anche deliziose quiche. Passione, qualità e stagionalità: sono queste le parole d’ordine di Punto Pasta che, da trent’anni, cerca di offrire ai suoi clienti un prodotto che sia genuinamente italiano. PUNTO PASTA – PRODUZIONE DI PASTA FRESCA ALL’UOVO – RAVIOLI Orari: martedì/venerdì dalle 9.30 alle 19.30. Sabato dalle 9 alle 19.30. Domenica dalle 10 alle 17. Via Porte Pretoriane 58/62. Tel. 0165 45 324 [email protected] INSTAGRAM pastafarian_love" ["post_title"]=> string(52) "Punto Pasta Aosta: passione, qualità, stagionalità" ["post_excerpt"]=> string(0) "" ["post_status"]=> string(7) "publish" ["comment_status"]=> string(6) "closed" ["ping_status"]=> string(4) "open" ["post_password"]=> string(0) "" ["post_name"]=> string(47) "punto-pasta-aosta-passione-qualita-stagionalita" ["to_ping"]=> string(0) "" ["pinged"]=> string(0) "" ["post_modified"]=> string(19) "2018-11-30 19:27:50" ["post_modified_gmt"]=> string(19) "2018-07-03 19:27:50" ["post_content_filtered"]=> string(0) "" ["post_parent"]=> int(0) ["guid"]=> string(105) "http://euwp07.tecnavia.com/gazzettamatin/news/2018/11/30/punto-pasta-aosta-passione-qualita-stagionalita/" ["menu_order"]=> int(1543598864) ["post_type"]=> string(4) "post" ["post_mime_type"]=> string(0) "" ["comment_count"]=> string(1) "0" ["filter"]=> string(3) "raw" } [1]=> object(WP_Post)#5661 (24) { ["ID"]=> int(57129) ["post_author"]=> string(1) "4" ["post_date"]=> string(19) "2017-11-20 17:07:06" ["post_date_gmt"]=> string(19) "2017-11-20 16:07:06" ["post_content"]=> string(4188) "La presentazione della nuova edizione della Guida Michelin non regala soddisfazioni alla Valle d'Aosta; anzi, la cucina di alto livello valdostana perde momentaneamente due blasoni, passando da cinque a tre ristoranti con una stella: sono il Vecchio Ristoro di Aosta, Le Petit Restaurant di Cogne e La Clusaz di Gignod. Nel confronto con l’Alto Adige - dove oltre all’appena raggiunta terza stella del ristorante Sant Hubertus di San Cassiano brillano i riconoscimenti di altre diciannove cucine - la Valle d’Aosta esce pesantemente sconfitta. Il Café Quinson di Morgex E' congelata la stella del Café Quinson di Morgex, chiuso da diversi mesi per lavori di ristrutturazione. «Non avendo potuto raggiungerci per la verifica annuale gli ispettori della Guida hanno sospeso il riconoscimento che, però, non ci è stato tolto – rassicura Agostino Buillas, proprietario e chef del ristorante -. La ristrutturazione procede e il locale dovrebbe riaprire indicativamente per Natale».

Il Petit Royal di Courmayeur

A perdere l’attenzione del noto almanacco dei migliori ristoranti è, invece, il Petit Royal di Courmayeur che, a seguito dell’addio della chef Maura Gosio, lascia le pagine della guida. «La struttura ha deciso di puntare su Paolo Griffa, uno dei più promettenti cuochi del panorama italiano - spiega Véronique Enderlin del Grand Hôtel Royal. La scelta è stata quella di prediligere le potenzialità piuttosto che i riconoscimenti. Lo chef inizierà la sua prima esperienza come guida del ristorante dall’apertura, prevista per il 5 dicembre».

Chi è Paolo Griffa

Classe 1991, piemontese, Paolo Griffa è considerato uno dei più promettenti giovani cuochi italiani. Stimato dai grandi giornalisti enogastronomici, è amatissimo anche dal grande pubblico italiano per le sue numerose apparizioni in tv. Griffa ha studiato all'Istituto Alberghiero Giovanni Giolitti di Torino. Nel suo percorso professionale ha incontrato e lavorato insieme ad artigiani specializzati, ristoranti tradizionali e ristoranti stellati in Italia e all’estero, alcuni reputati tra i migliori ristoranti al mondo come Combal.zero (Italia),  Chateaubriand (Francia), Studio (Danimarca). Dopo essere stato il giovanissimo e apprezzatissimo sous-chef del Piccolo Lago di Marco Sacco (Verbania, Italia) dal 2013 a fine 2015, ha vinto per l’Italia il Premio San Pellegrino Young Chef 2015. Da marzo 2016 fa parte della brigata di Serge Vieira, due Stelle Michelin e vincitore del Bocuse d’Or 2005, a Chaudes-Aigues (Francia) dove ha meglio potuto comprendere le dinamiche del concorso facendo parte del team  Bocuse d’Or Australia per la finale 2017. Griffa si sta preparando per le selezioni di quest'anno che si terranno l'11 e 12 giugno 2018, in vista della gara di Lione nel gennaio 2019. Cos'è il Bocuse d'Or Il Bocuse d’Or è il più importante concorso di cucina internazionale, seguito e ambito quanto i Giochi Olimpici nel mondo della cucina.Si tiene ogni due anni a Lione e vi partecipano 24 tra i più brillanti cuochi provenienti dal mondo intero; si affrontano per vincere il titolo di meilleur cuisinier du monde e la famosa statuetta d’oro. Il concorso si suddivide in 2 prove nell’arco di 5 ore e 45 minuti, con la preparazione di un piatto stile ristorante vegetariano (a base di uova, riso e Gorgonzola), un vassoio con una piece di carne (costata 4 coste di vitello piemontese e animelle di vitello)  e le sue garniture e un dolce.Ovviamente il tutto viene fatto per dare spettacolo con grandi e monumentali preparazioni, tecnicamente articolate, comprensive di gusto e estetica. Per questo è richiesto la collaborazione, per la realizzazione del progetto a designer e architetti per riuscire a stupire ad ogni edizione con presentazioni uniche e fantasiose che rispecchino lo stile di provenienza del candidato. Nel costruendo team di lavoro di Paolo Griffa, figurano, tra gli altri, Igles Corelli, Cristina Bowerman, Pino Cuttaia e Serge Vieira. (re.newsvda.it)" ["post_title"]=> string(68) "Courmayeur: nella cucina del Royal arriva il talentuoso Paolo Griffa" ["post_excerpt"]=> string(150) "Persa la stellata Maura Gosio,la cucina del Petit Restaurant di Coumayeur punta su un giovane. Guida Michelin, la Valle rimane con solo due tre stelle" ["post_status"]=> string(7) "publish" ["comment_status"]=> string(6) "closed" ["ping_status"]=> string(4) "open" ["post_password"]=> string(0) "" ["post_name"]=> string(64) "courmayeur-nella-cucina-del-royal-arriva-talentuoso-paolo-griffa" ["to_ping"]=> string(0) "" ["pinged"]=> string(0) "" ["post_modified"]=> string(19) "2018-05-24 18:13:45" ["post_modified_gmt"]=> string(19) "2017-07-28 18:13:45" ["post_content_filtered"]=> string(0) "" ["post_parent"]=> int(0) ["guid"]=> string(122) "http://euwp05.tecnavia.com/gazzettamatin/news/2017/11/20/courmayeur-nella-cucina-del-royal-arriva-talentuoso-paolo-griffa/" ["menu_order"]=> int(1511196734) ["post_type"]=> string(4) "post" ["post_mime_type"]=> string(0) "" ["comment_count"]=> string(1) "0" ["filter"]=> string(3) "raw" } } ["post"]=> object(WP_Post)#5585 (24) { ["ID"]=> int(69259) ["post_author"]=> string(1) "4" ["post_date"]=> string(19) "2018-11-30 19:27:48" ["post_date_gmt"]=> string(19) "2018-11-30 18:27:48" ["post_content"]=> string(4060) "

Punto Pasta Aosta: passione, qualità, stagionalità

Quando il sapore della tradizione incontra la forza dell’innovazione il risultato è letteralmente “da leccarsi i baffi”. È quello che accade da Punto Pasta, lo storico laboratorio artigianale di pasta fresca nel centro di Aosta a pochi passi dalla Porta Praetoria, che ha da poco cambiato gestione. «La nostra grande passione per il cibo - spiega Gianluca Danieli, titolare di Punto Pasta insieme al socio Stefano di Marco - ci ha proprio portati a entrare in un mondo dove sei al limite tra quello che è il discorso della ristorazione e quello dell’artigianato. Entrambi venivamo dalla ristorazione, ma nel laboratorio crei fisicamente qualcosa tutti i giorni, crei il tuo prodotto dal nulla. Vedere i clienti soddisfatti delle nostre creazioni è per noi motivo di orgoglio». Nel mese di settembre 2017 Gianluca e Stefano iniziano a fare “gli apprendisti” per i vecchi proprietari del pastificio, Sandro e Ernesta che a causa dell’età non si sentivano più di portare avanti la loro attività. «Abbiamo avuto la fortuna di avere un maestro pastaio al nostro fianco che ci ha introdotto in questo mondo. Sandro, finito nella guida “Il Golosario” per i suoi ravioli ripieni di patate e baccalà, ci ha insegnato cose semplici ma molto importanti, tra cui tanti trucchi del mestiere, prima di lasciare a noi le redini del laboratorio». La tradizione di Sandro si è sposata quindi con la spinta innovatrice di Gianluca e Stefano, che cercano di portare nel loro lavoro un pizzico di creatività: «La pasta ripiena ad esempio è la sintesi perfetta fra cucina e laboratorio. La preparazione della pasta è, di per sé, molto tecnica perché devi rispettare i pesi e le giuste proporzioni. Devi fare cose “scritte”, non puoi prenderti delle libertà. La nostra creatività emerge quindi al momento della preparazione del ripieno: questo autunno abbiamo sperimentato ad esempio il ripieno speck e porcini o speck e brie».

Tagliolini, tagliatelle, ravioli  e...

Tante sono le proposte del Punto Pasta: dalla classica pasta fresca, come tagliolini e tagliatelle, ai ravioli ripieni di verdure di stagione, ai cappelletti, plin, pasta trafilata al bronzo e gnocchi realizzati utilizzando unicamente farina e patate. «Lavoriamo tantissimo con le verdure seguendo il più possibile la stagionalità degli alimenti e scegliamo accuratamente gli ingredienti dei nostri ripieni puntando sulla qualità dei prodotti». Accanto a esperimenti come i ravioli di magro con il carciofo, da Punto Pasta si possono trovare ricette più classiche come i ripieni, di tradizione mantovana, con zucca, amaretti, mostarda di mele e zest di limone. «Cerchiamo anche di invogliare i nostri clienti a sperimentare: i ravioli ripieni di ricotta e spinaci, ad esempio, sono immancabili. Vogliamo portare la nostra clientela ad aprirsi anche a nuove esperienze di gusto».

Le specialità per Natale

Per Natale, oltre alle preparazioni classiche come i ravioli al brasato, Gianluca e Stefano prepareranno ripieni di branzino e orata o salmone e aneto. Da Punto Pasta è possibile inoltre trovare prodotti di gastronomia come insalata russa, vitello tonnato, peperoncini ripieni. In estate, quando le verdure sono abbondanti, si trovano anche deliziose quiche. Passione, qualità e stagionalità: sono queste le parole d’ordine di Punto Pasta che, da trent’anni, cerca di offrire ai suoi clienti un prodotto che sia genuinamente italiano. PUNTO PASTA – PRODUZIONE DI PASTA FRESCA ALL’UOVO – RAVIOLI Orari: martedì/venerdì dalle 9.30 alle 19.30. Sabato dalle 9 alle 19.30. Domenica dalle 10 alle 17. Via Porte Pretoriane 58/62. Tel. 0165 45 324 [email protected] INSTAGRAM pastafarian_love" ["post_title"]=> string(52) "Punto Pasta Aosta: passione, qualità, stagionalità" ["post_excerpt"]=> string(0) "" ["post_status"]=> string(7) "publish" ["comment_status"]=> string(6) "closed" ["ping_status"]=> string(4) "open" ["post_password"]=> string(0) "" ["post_name"]=> string(47) "punto-pasta-aosta-passione-qualita-stagionalita" ["to_ping"]=> string(0) "" ["pinged"]=> string(0) "" ["post_modified"]=> string(19) "2018-11-30 19:27:50" ["post_modified_gmt"]=> string(19) "2018-07-03 19:27:50" ["post_content_filtered"]=> string(0) "" ["post_parent"]=> int(0) ["guid"]=> string(105) "http://euwp07.tecnavia.com/gazzettamatin/news/2018/11/30/punto-pasta-aosta-passione-qualita-stagionalita/" ["menu_order"]=> int(1543598864) ["post_type"]=> string(4) "post" ["post_mime_type"]=> string(0) "" ["comment_count"]=> string(1) "0" ["filter"]=> string(3) "raw" } ["queried_object"]=> object(WP_Term)#5657 (16) { ["term_id"]=> int(188) ["name"]=> string(15) "LA BUONA CUCINA" ["slug"]=> string(15) "la-buona-cucina" ["term_group"]=> int(0) ["term_taxonomy_id"]=> int(188) ["taxonomy"]=> string(8) "category" ["description"]=> string(0) "" ["parent"]=> int(0) ["count"]=> int(2) ["filter"]=> string(3) "raw" ["cat_ID"]=> int(188) ["category_count"]=> int(2) ["category_description"]=> string(0) "" ["cat_name"]=> string(15) "LA BUONA CUCINA" ["category_nicename"]=> string(15) "la-buona-cucina" ["category_parent"]=> int(0) } ["queried_object_id"]=> int(188) }